Angelo Gregucci: “Abbiamo i margini per lavorare sulla pulizia del gioco”

24.02.2020 10:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Angelo Gregucci
Angelo Gregucci

Importante affermazione dell’Alessandria che esce con i tre punti dal ‘Mannucci’ (leggi anche Pontedera-Alessandria 0-1, seconda vittoria di fila per i grigi). Nonostante il successo, al termine del match, il tecnico dei grigi Angelo Gregucci si è soffermato soprattutto sui miglioramenti ancora necessari.

L’interpretazione è stata buona, così come l’approccio. Ma bisogna pulire un po’ di più le partite, stiamo allungando la palla anche quando non ce n’è bisogno. Dovremmo cercare qualcosa di un po’ più qualitativo. Sotto il profilo atletico ed agonistico è stata una buona partita e adesso bisogna dare seguito. Abbiamo i margini per lavorare sulla pulizia del gioco. Questa era una partita equilibrata e un episodio ci ha dato i tre punti. Ma avrei detto le stesse cose avessimo pareggiato. Le gambe sono discrete, ma secondo me potrebbero andare ancora meglio. Ma dobbiamo migliorare la manovra. Abbiamo concesso un palo nell’ambito di una partita equilibrata, con la palla tante volte per aria. E anche su queste, a mio avviso, dovremmo essere più solidi. E poi più scrupolosi nelle letture, contro una squadra pericolosa come il Pontedera sui piazzati. Perché quando noi andiamo indietro, e lo dice la storia di questa squadra, noi ci condanniamo. Se riusciamo ad andare avanti è meglio”.

Inevitabile un riferimento al calendario, condizionato dall’emergenza coronavirus che ha già determinato il rinvio della gara infrasettimanale di Como e mette addirittura in dubbio la disputa della gara di domenica prossima con l’Arezzo. “Il programma è cambiato e ci atteniamo rigorosamente alle indicazioni del Ministero. Per noi è meglio una cadenza regolare di partite, ma qui stiamo parlando di altro. Ho visto anche io la conferenza stampa del Presidente del Consiglio e penso ci sia gente molto più competente di me che sa cosa deve fare. Io sono un allenatore di calcio”.

Tornando alla gara di Pontedera Gregucci si è soffermato su altre valutazioni. “Vedo parecchi calciatori che, sotto il profilo dell’intensità, hanno cercato di raccogliere il mio messaggio. Questa è la categoria del combattimento, della solidità. Una volta messi sul campo i valori agonistici, bisogna aggiungere le potenzialità tecniche, la qualità nella proposta di gioco. Ringrazio i ragazzi che non hanno giocato e si stanno allenando – ha concluso il tecnico a proposito di piani modificati – stanno lavorando anche più di quelli che hanno giocato. Perciò da martedì pomeriggio partiremo come in una settimana-tipo”.