Andrea Arrighini: “Per raggiungere il nostro obiettivo serve questo spirito”

03.06.2021 14:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Andrea Arrighini: “Per raggiungere il nostro obiettivo serve questo spirito”
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Match-winner del turno playoff che ha consentito all’Alessandria di accedere alle semifinali, l’attaccante dei grigi Andrea Arrighini ha commentato così nel dopo-partita.

Sapevamo di non aver fatto una bellissima partita a Salò. Ma quando è finita la partita, e ci siamo parlati nello spogliatoio, avremmo voluto giocarla il giorno dopo. Sapevamo che oggi sarebbe stata un’altra storia. abbiamo fatto una partita di sacrificio tenendo grandissimi ritmi. Grande partita da parte di tutti con l’unica pecca di non averla chiusa. In primis io ho avuto una grandissima occasione nella quale non sono stato bravo. Poteva anche finire due o tre a zero. Il gol? A me piace attaccare in velocità la palla di testa e sapendo che il cross di Parodi poteva arrivare oltre il secondo palo mi sono preso i centimetri per anticipare il loro terzino. Ho visto battere la palla sul palo e poi ho visto le facce dei compagni ed ho capito che era andata bene. Avevamo lavorato in settimana su questo”.

Avversario dei grigi in semifinale sarà l’Albinoleffe. “Non avevamo preferenze. Chiunque si incontri, se è arrivato fino a questo punto, ha valori e qualità. Noi abbiamo la fortuna di conoscere l’Albinoleffe, li abbiamo già incontrati e ci hanno anche messo in difficoltà, e ci concentreremo da subito su di loro. questa vittoria ci ha ridato quell’entusiasmo che avevamo prima del brutto week-end di Como, al quale non voglio nemmeno più pensare”.

Il gol al termine della prima frazione è stato determinante. “È stato importante segnare allo scadere del primo tempo. Nei playoff andare al riposo sull’1-0, con la qualificazione dalla nostra parte, è significativo. Avevamo appena avuto l’occasione con Bruccini e meritavamo il vantaggio. Sapevamo che con il vantaggio la Feralpisalò aveva bisogno di segnare e, infatti, ci ha lasciato spazi. E permettetemi di fare un plauso a chi è subentrato. Se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo serve questo spirito”. 

Undicesimo gol stagionale con dedica per Arrighini. “Mia figlia, a sei mesi, era per la prima volta allo stadio ed ho esultato con un gesto rivolto a lei, alla quale dedico questa rete”.