Alessio Sestu: “Si è vista la forza di un gruppo che sta facendo un percorso straordinario”

08.04.2018 12:00 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 41 volte
Alessio Sestu
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Alessio Sestu

Autore della rete, la sua seconda in questo campionato, che ha consentito all’Alessandria di raggiungere il meritato pareggio con la Viterbese, Alessio Sestu ha parlato in conferenza stampa al termine del match giocato al ‘Rocchi’ e chiuso sull’1-1.

Abbiamo cambiato molto, ma questa è la forza di un gruppo che è venuto qua a fare un’ottima partita contro una buonissima squadra. Sono felicissimo per il gol  e spero di dare un ulteriore contributo anche sotto questo profilo. Sono stato un po’ fortunato, Barlocco ha fatto una grandissima azione ed ha colpito il palo, il portiere non ha capito subito dove fosse il pallone”.

Il ‘Rocchi’ poteva evocare brutti ricordi... “Lo scorso anno qui mi procurai l’ennesimo infortunio dopo pochi minuti, ma è una cosa alla quale non voglio neanche più pensare. Voglio concentrarmi sul presente”.

Secondo tempo in crescendo dell’Alessandria, che avrebbe anche potuto far sua la vittoria. “Noi scendiamo sempre in campo per vincere e nel secondo tempo ci abbiamo provato fino alla fine contro, lo ripeto, un’ottima squadra. Ci teniamo questo buon pareggio e questa buona prestazione che dimostra il nostro buon percorso”.

Mercoledì alle 18.30 Viterbese ed Alessandria si ritroveranno, sempre al ‘Rocchi’, per la finale di andata di Coppa Italia Serie C. “Ogni partita è a sé stante e torneremo qui per giocarcela al 100%. Sapevamo quello che facevano loro ed oggi erano molto vicini alla formazione tipo. Ma si riparte da zero con grandissime motivazioni. Sapendo che ci sarà anche il ritorno bisognerà essere attenti ad occupare bene il campo. Ma dobbiamo venire qui a fare l’ennesima partita del nostro percorso. Il terreno di gioco forse non è ottimale, ma dobbiamo adeguarci”.

Prima dei due pareggi interni con Lucchese ed Arzachena l’obiettivo poteva essere il terzo posto. “Quando si parla di obiettivi è giusto che siano sfidanti, anche perché siamo in salute. Sappiamo di essere una squadra costruita per fare un determinato campionato, ma sappiamo anche che stiamo facendo una rincorsa incredibile ed il terzo posto sarebbe un risultato fenomenale. Con una rincorsa del genere è normale qualche risultato interlocutorio. Comunque non siamo stati distratti dalla coppa, noi pensiamo partita per partita”.