Alessandro Gazzi: “A Carpi dovremo mettere coraggio per fare risultato”

07.07.2020 08:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Alessandro Gazzi
Alessandro Gazzi

All’indomani della vittoria dell’Alessandria sulla Robur Siena, risultato che ha permesso ai grigi di ottenere la qualificazione alla fase nazionale dei playoff di serie C, Alessandro Gazzi, ospite della trasmissione di Rai Sport CSiamo Web, è tornato sull’andamento del match con i toscani.

La partita è stata condizionata dall’espulsione di Confente. Avevamo grande rispetto per la Robur Siena, squadra che gioca un calcio molto particolare e può mettere in grande difficoltà gli avversari. Siamo riusciti a tenere bene il campo, forse potevamo gestire un po’ meglio alcune situazioni. Ma alla fine abbiamo vinto, che è quello che più conta. Ora abbiamo un po’ di consapevolezza in più da usare in questi giorni per mettere assieme quelle cose che non hanno funzionato ieri e prepararci ad affrontare il Carpi”.

Gazzi ha poi allargato un po’ il discorso facendo riferimento agli impegni molto ravvicinati. “Ogni calciatore ha avuto un po’ di difficoltà ad allenarsi durante il lockdown. Essere stati fermi tanto non può aver fatto bene ed difficile rimettersi in sesto per ritrovare il ritmo partita e con più rischi anche per gli infortuni. Solo dosando bene le forze, con intelligenza ed equilibrio, si può giocare ogni tre giorni. Ovvio che conta molto il gruppo, che deve farsi trovare pronto. Mister Gregucci? L’esperienza e la tranquillità che riesce a darci è un’arma da sfruttare. Ma a fare la differenza in questi momenti deve essere la compattezza del gruppo”.

Giovedì alle 20.30 l’Alessandria sarà di scena al ‘Cabassi’ di Carpi con un solo risultato a disposizione per passare il turno. “Non so che tipo di partita sarà. Noi partiamo con gli sfavori del pronostico, con il regolamento che ci costringe a vincere. Tutto si giocherà sul coraggio che noi dovremo mettere per provare a fare risultato pieno. Abbiamo due o tre giorni per recuperare le energie e concentrarci al meglio. Il fatto che siamo in gironi diversi credo sarà ininfluente”.