Alessandria-Pergolettese 1-0, le pagelle dei grigi di Longo

19.04.2021 00:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Federico Casarini
GrigiOnLine.com
Federico Casarini
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L’Alessandria conquista una sofferta, ma importantissima, vittoria (leggi anche Alessandria-Pergolettese 1-0, i grigi rispondono al Como e restano a -1) in attesa dello scontro diretto con la capolista. Queste le nostre pagelle.

Pisseri 7: sebbene la Pergolettese abbia mantenuto il controllo delle operazioni per larghi tratti è stato chiamato solo ad un solo intervento, sul finire della prima frazione, nel quale si è dimostrato superlativo.

Bellodi 6,5: prova densa di contenuti per il difensore che ha ben presidiato la zona di competenza.

Di Gennaro 6: gara un po’ condizionata dall’ammonizione rimediata in apertura, ma l’attenzione e la concentrazione non sono mai venute meno.

Prestia 6: gli attacchi della Pergolettese lo hanno messo a dura prova, imponendo lucidità ed atteggiamenti da capitano vero.

Parodi 6: alcune letture non particolarmente azzeccate hanno un po’ sporcato una prestazione votata al sacrificio.

Casarini 7,5: superfluo rimarcare l’importanza della rete messa a segno. Migliore in campo per distacco, è riuscito ad esaltare le proprie doti a livello tecnico, tattico ed anche fisico (dall’84’ Giorno sv).

Bruccini 6: qualche buona idea ed adeguata attenzione in fase di interdizione, seppure non particolarmente in evidenza (dall’89’ Gazzi sv).

Celia 6: accelerazioni e ripiegamenti hanno reso relativamente produttive le sue proiezioni offensive

Mustacchio 5,5: ha faticato, e non poco, a trovare la posizione in campo e non è certo riuscito ad essere incisivo. Ci aveva abituato a prestazioni di tenore molto diverso (dal 69’ Chiarello 6: come sempre, quando è chiamato in causa, risponde presente).

Eusepi 6,5: pregevole l’assist per Casarini in occasione della rete che ha deciso la gara. Per il resto la solita grande abnegazione (dall’89’ Stanco sv)

Arrighini 6: non ha trovato modo di scardinare la difesa avversaria, ma ci ha messo tutto l’impegno necessario (dal 69’ Corazza 5,5: ha faticato un po’ troppo per calarsi nella parte in quella che si poteva rivelare la fase decisiva del match).

All. M. Longo 6,5: non era facile proseguire la striscia di vittorie contro un avversario che, sostanzialmente, aveva poco da perdere. Ma la squadra, spronata dal tecnico, ha dimostrato di saper soffrire.