Alessandria-Novara 1-2, le pagelle dei grigi di Gregucci

13.10.2020 00:10 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Umberto Eusepi
Umberto Eusepi

Seconda sconfitta consecutiva per l’Alessandria (leggi anche Alessandria-Novara 1-2, secondo ko consecutivo per i grigi) che perdono il derby nei minuti di recupero.

Queste le nostre pagelle

Crisanto 6: incassa i soliti due gol, ma ne sventa almeno un altro paio. Vuol dire che le cose non hanno funzionato al meglio...

Prestia 6: rientra quasi a sorpresa dall’infortunio accusato in Coppa Italia e si disimpegna con sufficiente spirito di adattamento (dal 72’ Blondett 6: è il più fresco del reparto arretrato, prova anche ad impostare qualcosa).

Cosenza 5: brutta serata per il capitano dei grigi che ha responsabilità su entrambe le segnature novaresi. In mezzo ci mette qualche altra incertezza ed un giallo che, in fin dei conti, lo condiziona.

Macchioni 5,5: nel finale riesce solo a veder sfrecciare Cisco che lo supera di gran carriera nell’azione che ha deciso l’incontro. Qualche buona chiusura, ma diverse letture complicate.

Parodi 5,5: raramente viene servito sulla corsa e finisce la partita stremato senza che il tecnico abbia avuto il coraggio di decidere per la sua sostituzione.

Suljic 5,5: sempre piuttosto approssimativo, rimedia l’ennesimo cartellinino giallo e si prende rischi, talvolta, gratuiti. Anche lui chiude la gara con la spia della riserva accesa.

Castellano 6: una delle sorprese più liete, il migliore in un centrocampo in affanno. Pregevoli alcuni tagli in verticale e qualche cambio gioco.

Celia 5,5: servito un po’ meglio di Parodi, troppo spesso con i tentativi di cross colpisce l’avversario che gli si oppone. Intorno al quarto d’ora della ripresa calcia alle stelle da distanza ravvicinata un pallone molto invitante.

Chiarello 6: quando cambia passo si fa sentire. Un suo tiro origina il rigore del provvisorio pareggio, molto dubbio l’annullamento della sua rete nel primo tempo (dal 76’ Arrighini 5,5: non entra con il piglio migliore, infatti raramente riesce a mettersi in mostra).

Corazza 5,5: spende la maggior parte del tempo con le spalle alla porta e solo di rado riesce a girarsi per rendersi pericoloso.

Eusepi 6: conferma di essere molto freddo dal dischetto. Poco protetto dal direttore di gara consuma tante energie in duelli corpo a corpo con i difensori ospiti.

All. A. Gregucci 5: non legge correttamente la gara e perde l’occasione per rivitalizzare la squadra inserendo forze fresche quando decide di operare solo due dei cinque cambi disponibili.