Alessandria-Lecco 2-1, le pagelle dei grigi di Gregucci

16.02.2020 20:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Raffaele Celia
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Raffaele Celia

L’Alessandria festeggia il 108esimo anno della sua storia con un paio di giorni di anticipo (leggi anche Alessandria-Lecco 2-1, i grigi tornano a vincere con Cosenza e Celia). Queste le nostre pagelle.

Valentini 6: spiana la strada al successo dei grigi con un intervento decisivo su D’Anna in apertura di gara.

Dossena 6: lascia parecchi metri alle sue spalle, così come chiede mister Gregucci per tenere alta la linea. Non sempre, però, riesce a recuperare con i tempi giusti.

Cosenza 6: trova la rete del vantaggio e si sforza di tenere elevato il livello di pressione nei confronti dell’attacco bluceleste. Evitabile il giallo che rimedia.

Prestia 6,5: attento ed applicato, non commette errori evidenti e ritrova, anzi, qualche sicurezza.

Cleur 6: un po’ più intraprendente del solito, pur con qualche ingenuità appare concentrato anche in fase difensiva (dal 72’ Sciacca 6: si posiziona come esterno di destra, solo talvolta è preciso).

Suljic 6: abbastanza dinamico, recupera parecchi palloni, ma non sempre li rigioca al meglio (dal 91' Casarini sv).

Gazzi 6: promuove l’aggressività della formazione di Gregucci e fornisce il necessario raccordo tra i reparti.

Celia 6,5: impreziosisce una prova più che sufficiente con una realizzazione tanto bella quanto importante.

Martignago 5,5: tenta qualche strappo in ripartenza, ma è sostanzialmente poco concreto (dal 61’ Arrighini 5,5: si fa ricordare per un'ammonizione ed una occasione fallita in maniera clamorosa).

Eusepi 6,5: partecipa al gioco di squadra con un apporto significativo in fase di manovra. Cosa che gli fa perdere un po’  di lucidità sotto porta.

Chiarello 6: sfrutta la posizione a sinistra, ma non riesce a capitalizzare alcune ghiotte opportunità per arrotondare il punteggio (dal 72’ Castellano 5,5: a differenza di altre occasioni fatica ad entrare in partita).