Alessandria-Feralpisalò 1-0, le pagelle dei grigi di Longo

02.06.2021 20:00 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Alessandria-Feralpisalò 1-0, le pagelle dei grigi di Longo
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Per la seconda volta nella sua storia l’Alessandria accede alla finale a quattro dei playoff (leggi anche Alessandria-Feralpisalò 1-0, Arrighini regala la Final Four ai grigi!). Queste le nostre pagelle.

Pisseri 6,5: a testimonianza di come la squadra abbia ben interpretato l’impegno, è chiamato in causa solo un paio di volte. Una in apertura e l'altra nel finale.

Parodi 7: si riscatta in pieno dopo le incertezze della gara di andata mettendo in campo grinta e dinamismo. Solo una sbavatura ad inizio gara (dall’84' Cosenza 6,5: una decina di minuti durante i quali ha dato solidità al reparto arretrato).

Di Gennaro 6: qualche volta patisce la fisicità di Miracoli, subentrato a gara in corso, ma si tiene sempre un margine di sicurezza. Festeggia al meglio il compleanno.

Prestia 6,5: molto concentrato, mantiene lucidità anche nel concitato finale.

Mustacchio 6: prova ad accelerare e propone qualche giocata interessante, mostrandosi sicuramente in crescita. E questo è un buon segno.

Casarini 6,5: si sobbarca il peso del centrocampo, lavora molti palloni, contrasta e prova la conclusione dalla distanza.

Bruccini 6: non parte benissimo, dopo una manciata di minuti rimedia un giallo che lo condiziona e che gli impedirà di essere in campo nella semifinale d’andata (dal 64' Giorno 6: non entra immediatamente in partita ed leggermente al di sotto della prestazione sfoggiata nella gara d’andata).

Celia 6,5: prestazione in crescendo, con buone progressioni sulla corsia di sinistra contenute a stento dal diretto avversario.

Chiarello 7: incarna alla perfezione il concetto di dedizione alla causa. Peccato, avrebbe potuto coronare la sua ottima prova con un gol ma gli è mancata lucidità sotto porta (dall’84' Di Quinzio 6: inserito nel finale di gara prova a mantenere la necessaria freddezza e non spreca palloni).

Corazza 5,5: la cosa migliore della sua gara è l’assist, poi non trasformato da Arrighini nella ripresa. Prova a tenere impegnata la difesa avversaria, ma sembra un po’ sotto tono soprattutto dal punto di vista mentale (dal 64' Eusepi 6: deve raggiungere la migliore condizione e non ha ancora molti minuti nelle gambe, ma dimostra la sua presenza innescando Chiarello).

Arrighini 7,5: segna il gol che regala la qualificazione ai grigi, si prodiga in ripetuti scatti, costringe gli avversari al cartellino giallo. Impatto degno di nota (dall’89' Stanco sv).