Alessandria-Ascoli 1-3, i grigi pagano care le amnesie difensive

21.09.2021 21:00 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Alessandria-Ascoli 1-3, i grigi pagano care le amnesie difensive
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

La gara della 5^ giornata del campionato di serie B tra Alessandria ed Ascoli, giocata alle 18 al ‘Moccagatta’, si è chiusa sul punteggio di 1-3.

I padroni di casa provano a reagire alle numerose assenze con un robusto turn-over che vede l’esordio dal 1’ di Marconi, Lunetta e Prestia oltre all’impiego di Arrighini, mentre il capocannoniere Corazza parte dalla panchina. Gli ospiti rispondono con poche novità rispetto all’ultima uscita con il Benevento rappresentate da Maistro e Iliev. Alessandria più attiva in apertura, con buone trame promosse da Ba e Mustacchio. All’11’ c’è il primo affondo, a dire il vero neanche troppo convinto, degli ospiti ma l’Ascoli passa ugualmente con Dionisi il quale prima sfrutta un’incertezza clamorosa di Prestia e poi calcia in maniera non troppo pulita ma riesce comunque a far passare la sfera sotto le gambe di un Russo troppo poco reattivo. I grigi provano a rispondere con Lunetta che, sul secondo palo, tenta un colpo di testa in acrobazia su cross di Mustacchio alzando però troppo la mira. Al 22’ si fa vedere Iliev, che impegna a terra Russo. Ma, sul rovesciamento di fronte, Mustacchio pennella da destra per Arrighini il quale anticipa tutti e gira di testa la sfera che lambisce il palo con Leali immobile. Poco dopo ci sono le proteste dei padroni casa per una deviazione con un braccio di un difensore nell’area dell’Ascoli su tiro dello stesso Arrighini ma il signor Minelli, dopo un silent-check con il VAR, lascia correre. Al 36’ è Milanese a provare il tiro dal limite ma il suo destro finisce alto di poco. Passa solo un minuto e l’Ascoli raddoppia. Angolo battuto da destra da Maistro, Russo sbaglia completamente l’uscita e Botteghin insacca di testa lo 0-2. I grigi subiscono il colpo ed il primo tempo si chiude senza ulteriori sussulti.

La ripresa inizia con il cambio di Russo con Pisseri, cosa rara vedere una la sostituzione di un portiere per scelta tecnica, che rientra tra i pali. L’Alessandria ci prova subito con Marconi, splendidamente pescato da Milanese, ma il suo tiro è innocuo. Poco dopo Mustacchio tenta l’iniziativa personale, ma con poca fortuna. Molto più pericolosa la ripartenza condotta da Bidaoui, appena subentrato, al 57’ il quale galoppa sulla fascia, si accentra e calcia a rete ma colpisce la traversa su deviazione di Prestia. La terza rete ospite, però, è rimandata solo di pochi secondi. Infatti sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo c’è l’ennesimo pasticcio difensivo risolto da Collocolo in mischia. Praticamente siamo all’ora di gioco e mister Longo rivoluziona l’attacco dell’Alessandria inserendo Orlando, Palombi e Corazza al posto di Arrighini, Milanese e Marconi. Al 67’ Casarini prova a farsi vedere su su punizione, ma Leali risponde in angolo. Sugli sviluppi dell’angolo, battuto da sinistra dallo stesso Casarini, Palombi sul filo del fuorigioco sfrutta la deviazione di Lunetta ed insacca. I grigi ritrovano entusiasmo e sfiorano la rete al 75’ con Mustacchio, sul quale Leali è superlativo a respingere in corner. Due minuti dopo, invece, è Pisseri a parare sullo scatenato Bidaoui. L’Alessandria è generosa ma sempre meno lucida e nel finale dei minuti regolamentari c’è un gol annullato all’Ascoli per fuorigioco di De Paoli.

Quinta sconfitta consecutiva per l’Alessandria che vede la classifica farsi sempre più preoccupante alla luce di una fragilità difensiva che non riesce ad essere compensata dai volumi di gioco proposti. Da sottolineare, comunque, l'impegno profuso dalla formazione di mister Longo, apprezzato della Gradinata Nord che ancora una volta ha incitato la squadra dal primo all'ultimo minuto (ed oltre).

> Rivivi il LIVE-MATCH (leggi Alessandria-Ascoli 1-3, altro giro, altro regalo…), con il tabellino e le azioni salienti della gara.