Alberto Colombo: “Raggiunto un obiettivo insperato. Ma il giudizio dipende da come andranno i playoff”

04.05.2019 20:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Alberto Colombo
Alberto Colombo

Visibilmente soddisfatto per l’esito dell’ultima giornata di campionato che ha permesso all’Alessandria di agguantare in extremis i playoff, il tecnico dei grigi Alberto Colombo ha parlato in conferenza stampa al termine del match.

Ora andiamo senza tanti pensieri e pressioni ad affrontare una partita che sappiamo di dover  vincere. Cominceremo a pensarci tra due giorni, ma questa che andremo a giocarci e che ci siamo guadagnati  facendo 19 punti in 12 partite contro avversarie di alta classifica sarà una partita importante. La squadra pur con i suoi difetti ha avuto il pregio di non mollare mai, reagendo ad ogni sconfitta ed anche alle assenze. Nonostante gli ostacoli siamo stati premiati raggiungendo un obiettivo che, per quanto minimo, quando sono arrivato io era insperato. Allora, guardando la classifica, avevamo 13 punti dal Pontedera e 12 dal Novara che era decimo. Credo sia stato fatto un gran lavoro, grazie allo staff ed ai giocatori. Quanto ci credevo? Arrivato a questo punto tantissimo, soprattutto dopo Pontedera. Tutti i punti che abbiamo fatto sono stati importanti”.

Il tecnico ha raggiunto l’obiettivo che gli era stato assegnato al momento del suo ingaggio. “Non sta a me parlare di conferme. Ma, al di là dei premi economici e di tutto il resto, a livello professionale questo è un riconoscimento che posso vantare nel mio curriculum. Credo anche il pubblico abbia apprezzato il lavoro svolto e c’è orgoglio per la gratificazione professionale che la squadra, lo staff ed io abbiamo avuto. Oggi ho vissuto la partita come tutte le altre e credo di aver chiesto solo al 20’ del secondo tempo il risultato degli altri campi. Siamo stati bravi ad andare sul 2-0 ma, visto che non avevamo mai vinto due partite di fila, la tensione era molto alta. Un gol avrebbe riaperto la partita e cercavo di tenere alta la concentrazione della squadra”.

Molto onestamente Colombo ha poi riconosciuto che l’obiettivo raggiunto è solo parziale. “I playoff allargati alla decima classificata tendono a nascondere una stagione mediocre. È chiaro che molto dipende da come andranno i playoff, ma questo non può spostare il giudizio sulle squadre. L’importante è non sopravvalutare le situazioni”.

"Nei momenti cruciali il pubblico ha sempre risposto - ha concluso Colombo dopo aver scambiato qualche battuta con il tecnico dell'Albissola Lavezzini - è chiaro che in un'annata vissuta tra mille difficoltà non si deve aspettare qualcosa dal pubblico. Dobbiamo essere noi a trascinarli con i risultati. Recuperi? Santini ha avuto un attacco febbrile e sicuramente sarà recuperato, Agostinone era squalificato. Chiarello ha ancora almeno venti giorni mentre Prestia avrà un controllo lunedì, ma non credo possa essere della prossima partita".