Ciao Pippo, il Mocca ti porterà sempre nel cuore

02.10.2018 17:57 di Paolo Baratto  articolo letto 1202 volte
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Ciao Pippo, il Mocca ti porterà sempre nel cuore

Ci sono dei momenti in cui le parole non servono. Perché il dolore è troppo forte. Perché quando la perdita di una persona cara riguarda un bambino tutto è più difficile da mandare giù. I palloncini, lo striscione in ricordo del piccolo Gianfilippo, uno stadio che tributa un lungo e commosso applauso alla famiglia Cirmena. E poi i giocatori dell’Alessandria, in testa il capitano Emanuele Gatto, che depongono un mazzo di fiori sotto la Nord.

L’applauso è lungo, scrosciante, molte lacrime scendono e non potrebbe essere diverso per una tragedia che non ha toccato soltanto una famiglia, ma tutti gli amici, i conoscenti, i tifosi e le persone presenti al Moccagatta durante la gara contro la Lucchese. I palloncini volati nel cielo hanno raggiunto un piccolo angelo di tre anni che è volato via troppo presto. Un angelo che rimarrà per sempre nel cuore di tutti.