Viterbese-Alessandria 0-1, la moviola

 di Federico Capra Twitter:   articolo letto 77 volte
Viterbese-Alessandria 0-1, la moviola

Si chiamava Daniel Amabile di Vicenza l'arbitro che ha diretto il match d'andata della finale di Coppa Italia tra Viterbese e Alessandria. Una gara difficile da decifrare che ha però visto uscire vincitrice - anche se di misura - la formazione di mister Marcolini. Uno 0-1 frutto della vena realizzativa di Michele Marconi. Ma qui non vogliamo celebrare le prodezze del centravanti grigio, quanto piuttosto quello dell'arbitro decisamente all'altezza di dirigere una gara importante come quella del 'Rocchi' di Viterbo.

E se per un tempo, gol a parte, il lavoro di Amabile è stata di normale amministrazione, è nel corso della ripresa che il fischietto veneto è chiamato agli straordinari. Al 51' la Viterbese protesta per un intervento di Piccolo in area ai danni di Bismark. Il contatto è ruvido ma dalle immagini non sembrano esserci gli estremi per il calcio di rigore.

C'è tutto invece, al 53' il cartellino giallo a Nicco che ferma fallosamente un tentativo di ripartenza di Celiento. Al 59' è la volta di Bismark vedersi sventolare in faccia il giallo. L'attaccante entra duro su Giosa, inevitabile la sanzione. Passano solo tre minuti e al 62' Celiento entra alla disperata su Marconi prendendo palla e gambe. Amabile estrae il giallo anche se forse poteva fischiare solo il fallo. Giallo comunque che ci può stare nell'ottica di tenere sotto controllo la partita. Al 71' Sanè stende Sestu. Giusta l'ammonizione.

VOTO ARBITRO 6.5: Partita gestita bene con decisioni equilibrate che non hanno trasformato una partita difficile in una battaglia campale.