Renate, Aimo Diana: “Non la nostra miglior gara, ma anche sfortunati”

19.03.2021 10:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Aimo Diana
Aimo Diana
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Il Renate conferma le difficoltà finora incontrate nel girone di ritorno e perde per 2-0 ad Alessandria. questo il commento del tecnico nerazzurro Aimo Diana.

Siamo stati abbastanza sfortunati, sono capitate le autoreti contro una squadra forte, e forse non è stata neanche la nostra miglior gara. La sensazione è che abbiamo fatto un po’ fatica a recuperare dalla partita di lunedì che è stata molto dispendiosa, quindi non siamo riusciti ad avere nemmeno la scintilla per riaprirla. Dispiace, ma non facciamo drammi e andiamo avanti con il nostro campionato. Ci saranno altre occasioni per cercare di rimetterci in corsa. L’Alessandria? La gara è stata combattuta, oggi c’era molto vento e la loro è una squadra molto fisica. Comunque i turni infrasettimanali mettono i oggettivamente in difficoltà, come dimostrano anche i risultati altelenanti di tutte le squadre. A dimostrazione del fatto che si tratta di un campionato difficile, complicato e difficile da gestire. Noi dobbiamo cercare di portarlo a termine nel modo migliore possibile”.

In una giornata dove le prime tre della classe non hanno vinto, a sette giornate dalla fine il gruppo si ricompatta un po’. “Ancora non sappiamo se giocheremo lunedì (il calendario propone Renate-Pergolettese, con i cremaschi che sono falcidiati dal Covid, n.d.r.), a conferma di quanto sia difficile la gestione. Nelle ultime dieci partite le prime hanno fatto più o meno tutte gli stessi punti, è complicato fare filotti ma anche se siamo a marzo noi siamo ancora lì. Restano sette partite, difficile dire che siano sette finali, dobbiamo approcciarle con un po’ più di rabbia rispetto ad oggi aumentando ancora la nostra autostima. dobbiamo credere di poter arrivare, io ci credo tanto ed i ragazzi anche. Onestamente oggi abbiamo incontrato una squadra molto forte nei singoli”.