Pro Vercelli, Francesco Modesto: “Peccato, potevamo fare risultato”

30.11.2020 10:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Francesco Modesto
GrigiOnLine.com
Francesco Modesto
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

La Pro Vercelli perde per 2-1 ad Alessandria e lascia la testa della classifica (leggi anche Alessandria-Pro Vercelli 2-1, i grigi si aggiudicano il derby). Questo il commento del tecnico dei bianchi Francesco Modesto, che è stato anche espulso nel sconvulso finale di partita, raccolto nella conferenza stampa post-gara da magicapro.it.

Siamo partiti subito in salita perchè già nel riscaldamento Zerbin ha avuto un problema ad una costola e abbiamo dovuto fare un cambio subito. La partita è stata un po’ maschia e combattuta, sicuramente potevamo fare un po’ meglio a livello tecnico e siamo stati un po’ nervosi. I ragazzi hanno dato tutto fino all’ultimo, poi abbiamo avuto l’occasione per pareggiare e ci siamo ritrovati sotto 2-0, mancavano ancora 20 minuti e abbiamo provato a riagganciare la partita. Peccato perchè poi abbiamo fatto il 2-1 e cercato di creare altre situazioni. Ai ragazzi non posso dire nulla, era la sesta partita consecutiva e siamo venuti a giocarci la partita a viso aperto. Anche oggi avevamo molti giovani in campo, questa partita ci deve dare molti insegnamenti su cui torneremo in settimana, non solo a livello tecnico ma anche a livello mentale. Quando incontri questo tipo di squadre, furbe e che giocano molto anche sulla malizia, dobbiamo essere più tranquilli e passare sopra agli eventi, concentrandoci solo sulla gara: peccato perchè si poteva fare risultato. Emmanuello ha avuto un blocco e non riusciva a respirare bene, quindi abbiamo optato per il cambio, da quel momento ci è mancato un po’ di gioco a centrocampo perchè avevamo due interpreti più di rottura che di gioco, ma ci siamo comportati ugualmente bene. Forse ci voleva più coraggio in certe situazioni ma ci sta, dopo un percorso molto lungo con partite ogni tre giorni e affrontare alla sesta consecutiva una squadra del genere, che aveva bisogno di punti, a livello psicologico si paga. Noi gli abbiamo reso la vita difficile, poi il calcio è questo: con due rigori dati è un peccato non portare a casa il risultato. Abbiamo regalato qualche ripartenza di troppo e sbagliato qualche passaggio in orizzontale, ma nel calcio gli errori ci stanno, l’importante è poi migliorare. Dobbiamo continuare a lavorare e andare per la nostra strada, perchè il percorso è lungo, sappiamo che squadra abbiamo e le squadre che andremo ad affrontare. Prima della sosta di Natale avremo altre cinque gare, dovremo fare tutto al massimo come abbiamo sempre fatto. Dopo tanto tempo daremo qualche giorno libero ai ragazzi, per staccare un po’ anche a livello mentale, poi penseremo subito al Livorno per cui dovremo essere concentrati. Dovremo vedere anche tutti gli acciacchi che abbiamo per portare al meglio la squadra contro il Livorno”.