Playoff, l'avversario di giornata: Carpi ai raggi X

08.07.2020 11:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Playoff, l'avversario di giornata: Carpi ai raggi X

Prima uscita dopo la sospensione del campionato di serie C per il Carpi, che domani ospiterà l’Alessandria al ‘Cabassi’. La gara sarà valida per il primo turno della fase nazionale dei playoff di serie C e la posta in palio è la qualificazione al turno successivo.

Gli emiliani, al momento dell’interruzione del torneo, erano terzi in classifica nel girone B (ma con una partita in meno) e nel pieno dell’incertezza sulla disputa dei playoff hanno addirittura cullato il sogno di essere direttamente promossi in serie B grazie al merito sportivo. 

Il Carpi ha cominciato la stagione con Giancarlo Riolfo sulla panchina, il quale si è rivelato finora una scommessa vinta. Gli emiliani, infatti, hanno mantenuto un ottimo passo per tutto l’arco della stagione vincendo 16 delle 26 gare disputate, pareggiando in 5 occasioni e perdendo in altrettante. In totale sono 44 i gol segnati e 21 quelli subiti, con una differenza reti ai vertici di tutta la serie C.

Il ‘Cabassi’, inoltre, si è rivelato un fortino quasi inespugnabile, dal momento che solo il Modena, tra l’altro acerrimo rivale dei carpigiani, è riuscito ad imporsi in casa dei biancorossi. Il ruolino interno comunque recita 10 vittorie, 3 pareggi e, come detto, una sola sconfitta. E questo potrebbe apparire come campanello dall’allarme per l’Alessandria che, tra l’altro, non ha mai vinto a Carpi...

Dal punto di vista tattico il Carpi si schiera prevalentemente con difesa a quattro e centrocampo a rombo che supporta due punte. Nella rosa a disposizione di mister Riolfo, ovviamente, spicca il nome dell’attaccante Tommaso Biasci, capocannoniere del girone B con 14 reti. Altro attaccante profilico è stato il possente Michele Vano, che ha segnato 8 reti pur con qualche assenza per infortunio. Al punto che, durante il mercato invernale, la formazione emiliana si è rinforzata con l’arrivo di un’altra punta di stazza importante che risponde la nome di Pietro Cianci, il cui nome in passato è stato anche accostato a quello dell’Alessandria. A centrocampo si sono distinti, tra gli altri, il trequartista sloveno Enej Jelenic (5 gol e 6 assist), il centrale italiano Saber Hraiech (4 assist), il duttile Lorenzo Simonetti ed il capitano Enrico Pezzi, entrambi in grado di operare anche sulla linea dei difensori, in particolare a destra. La difesa si incentra sul montenegrino Minel Sabotic e su Alessandro Ligi, che hanno come primo ricambio lo sloveno Attila Varga giunto a gennaio dalla Robur Siena, con ai loro lati l’affidabile mancino Daniele Sarzi Puttini. Tra i pali, infine, l’ex Pro Vercelli Tommaso Nobile garantisce tranquillità a tutto il reparto.