Pistoiese, Antonino Asta: “Servono fiducia e serenità. Spero di vedere una squadra propositiva”

02.11.2018 17:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 49 volte
Antonino Asta
© foto di Filippo Venezia/Fotolive
Antonino Asta

Vigilia dell’esordio sulla panchina della Pistoiese per Antonino Asta. Dopo il rinvio del match con la Robur Siena, sarà l’Alessandria l’avversario nella gara di debutto. Il tecnico, nelle immagini diffuse da Pistoiese Channel, ha presentato così la partita.

Quando c’è qualcosa che non quadra ci sono vari fattori. Ma vedendo una squadra con delle caratteristiche discrete, l’aspetto mentale era un po’ da curare. Non sono uno psicologo, ma serviva più fiducia, serenità. Magari anche cercando di forzare le giocate, ho visto giocatori contratti con eccessiva paura di sbagliare, e piano piano si sta cercando di lavorare una certa maniera per affrontare la partita di domani, che sarà delicata come tutte. L’Alessandria è una buona squadra, con la sua identità di gioco rappresentata dal 3-5-2, molto compatta e che prende pochi gol. Ma noi cercheremo di fare la partita nei momenti nei quali ne avremo la possibilità. Quando ci sarà da difendersi, dovremo farlo tutti insieme. Se la squadra subisce molti gol la colpa non è solo della difesa e perciò l’attaccante deve diventare il primo difensore”.

Faremo di tutto per portare a casa il risultato pieno – ha proseguito Asta – ma con un certo criterio ed un preciso concetto, quello di voler far male all’avversario. Non abbiamo caratteristiche attendiste e spero di vedere una squadra propositiva”.

Il tecnico, poi, è tornato sull’Alessandria. “È una squadra quadrata, che dà l’impressione di forza, è ben strutturata. Sono molti rapidi nelle ripartenze ed abbiamo lavorato per limitare ciò. Magari con transizioni negative oppure facendo fallo in certe zone del campo a livello tattico. Sanno palleggiare e quando costruiscono bisogna abbassarsi molto. I pericoli possono arrivare da tutte le parti, ci vorrà attenzione. Per esempio hanno anche buoni saltatori sulle palle inattive”.

Rosa quasi al completo per domani. “A parte Minardi, che sta cominciando a recuperare piano piano, tutti sono a disposizione. Sceglierò con serenità, come ho sempre fatto. A volte diventa facile fare scelte che derivano da ciò che vedo sul campo di allenamento – ha concluso Asta – quando c’è sana competizione è più semplice scegliere”.