Piacenza ai raggi X

03.12.2018 10:00 di Federico Capra Twitter:   articolo letto 54 volte
Piacenza ai raggi X

La squadra che avrebbe dovuto ammazzare il campionato. Almeno così era stato presentato il Piacenza a inizio stagione, prima che squadre attrezzatissime come Virtus Entella, Novara e Pro Vercelli venissero confinate definitivamente nella serie C. E sono proprio i biancorossi a essere i prossimi avversari dei grigi. Una corazzata che, dopo essere sbocciata, ha avuto una piccola frenata.

Squadra di assoluta esperienza con un'età media di 27,0 anni, che vede in Filippo Porcari (34), Alessio Sestu (35) ed Ermanno Fumagalli (36) i due calciatori - passateci il termine - più anziani. Poi ci sono i vari Barlocco, Nicco, Pesenti, Pergreffi: tutta gente che la categoria la conosce come le proprie tasche. Tra i profili (giovani) più interessanti attenzione all'attaccante Youssouph Cheikh Sylla oltre ad Emanuele Spinozzi arrivato in prestito dalla Roma.

Ma quella allenata da Arnaldo Franzini è una perfetta macchina da gol. Sono infatti 22 le reti segnate in sole 12 uscite, ovvero 1,8 marcature a gara. Nonostante questo ingente bottino, il Piacenza non ha ancora trovato il suo re: a segnare sono molti su tutti Pesenti e Romero autori di cinque gol a testa. Decisamente più ballerina la difesa con 15 reti subìte, una in meno dell'Alessandria che sino a ora ne ha incassate 16. 

Il modulo preferito è un 4-3-3 con Sestu nel trio di centrocampo ma che si può trasformare in un 4-2-3-1 in corso d'opera portando proprio il fantasista ex grigio a ridosso della punta centrale con la funzione di trequartista. In attacco si alternano spesso e volentieri Pesenti e Romero che sino a ora, tra gare da titolari e sostituzioni, hanno collezionato complessivamente 22 presenze totali, 11 a testa.