Novara, Simone Banchieri: “In campo lo spirito di chi si vuole salvare”

06.02.2021 13:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Simone Banchieri
GrigiOnLine.com
Simone Banchieri

Siamo alla vigilia del derby tra Novara ed Alessandria che andrà in scena domani alle 12.30 al ‘Piola’. Il tecnico dei gaudenziani Simone Banchieri ha illustrato così, in conferenza stampa, i temi della gara partendo dal match di mercoledì scorso pareggiato per 2-2 con la Giana Erminio.

Dal mio punto di vista gli allenamenti contano, dico sempre che le partite si preparano in settimana e faccio delle scelte per la formazione iniziale o i cambi, in virtù di quello. Con la Giana Erminio (mercoledì scorso, n.d.r.) abbiamo preso due gol dove non c’entrano i cambi. Siamo molto dispiaciuti per non aver vinto la gara, anche se rimane la prestazione di una squadra che ha lo spirito giusto. La sensazione è stata che noi potessimo andare sul 3-1. Sto vedendo un grande spirito di squadre che voglio vedere in tutte le partite”.

Domani, comunque, c’è un derby con l’Alessandria che sarà molto diverso per approccio rispetto a quello dell’andata. “Nelle ultime due partite i punti valevano doppio, perchè se avessimo perso saremmo stati ultimi in classifica. Non è così perchè i ragazzi sono stati bravi. Il tema della prossima partita è che l’Alessandria vuole vincere il campionato e noi dobbiamo salvarci. Perciò dovremo mettere in campo lo spirito di una squadra che si vuole salvare. Il resto sono tutti punti di vista, ma abbiamo molta fiducia. Turn-over? Metteremo in campo quelli che danno più garanzie, pur guardando al dispendio di energie delle tre partite in una settimana. Per questo saranno importanti i cinque cambi. Schiavi sta recuperando dopo la botta di Lucca, vedremo. Hrkac, invece, ne avrà per un paio di settimane ma Bortoletti ha dimostrato di poter fare la sua parte”.

L’ormai ex presidente Cianci si è dimesso dopo i fatti accaduti in Calabria (leggi anche Novara, il presidente Marcello Cianci presenta le dimissioni). “Sono ragionamenti che non competono a noi, i giocatori devono pensare a giocare le partite ed a fare i punti che servono da qui alla fine. Ci dispiace, ma non sono io a dover risponder a queste domande”.

Vedremo se Buzzegoli - ha aggiunto Banchieri tornando alla gara di domani - sarà della partita. È il nostro capitano, ma ci sono altri giocatori. Per me non è cambiato niente, anche se nel frattempo sono arrivati giocatori scelti dalla società e per lui c’è più competizione, cosa della quale deve essere contento. In una squadra il problema c’è quando non c’è competizione”