Grosseto, Lamberto Magrini: “L’Alessandria meritava qualcosa in più...”

22.10.2020 10:00 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
La panchina del Grosseto
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
La panchina del Grosseto

Quarta vittoria esterna consecutiva per il Grosseto, che nei minuti di recupero si impone anche al ‘Moccagatta’ (leggi anche Alessandria-Grosseto 0-1, i grigi si fermano al palo e affondano nel finale). Queste le parole di Lamberto Magrigni, tecnico degli unionisti, nel dopo-gara.

Dopo 26 anni da allenatore è la prima volta che mi capita di vincere quattro gare esterne su quattro e perderne due su due in casa. Onestamente abbiamo fatto una gara con grande volontà dei ragazzi sotto il profilo dell’applicazione ma, ad essere obiettivi, l’Alessandria meritava qualcosa in più. Il pareggio sarebbe stato il risultato, diciamo, giusto. Però noi abbiamo di bello che i ragazzi hanno recepito il mio modo di vedere il calcio che è quello che ci deve vedere sempre pronti a fare male all’avversario. abbiamo rubato questa bellissima palla ed ancora una volta abbiamo vinto nei minuti finali. Aver fatto la preparazione fin dai primi di agosto ci sta aiutando molto sul piano fisico. Infatti i ragazzi che stanno meglio fisicamente sono proprio quelli che hanno cominciato per primi. Tanti presidenti non hanno ancora capito che la preparazione, che è la fase più importante della stagione perchè l’allenatore ha la possibilità di lavorare sul piano tecnico, tattico e fisico, può essere condizionata dal mercato con continui cambi, arrivi e partenze. Noi siamo stati bravi a mantenere l’ossatura della passata stagione ed avere vinto una partita così è un premio per i ragazzi, molti dei quali sono al minimo contrattuale. Noi siamo una squadra umile, ma va dato grande merito ai giocatori che stanno difendendo i colori della nostra società con grande merito. Sono orgoglioso di questo e sono convinto potremo crescere ancora tantissimo I cambi? Io ho sempre utilizzati tutti quelli possibili, per avere ragazzi freschi”.