Crotone, Francesco Modesto “Dovremo essere bravi ed intelligenti”

21.10.2021 15:00 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Francesco Modesto
Francesco Modesto
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Domani alle 20.30 andrà in scena al ‘Moccagatta’ l’anticipo della 9^ giornata tra Alessandria e Crotone. Il tecnico dei calabresi Francesco Modesto ha presentato l’impegno in conferenza stampa. Queste le sue parole.

Si va con lo stesso spirito di sempre, la verità è che con la vittoria sul Pisa non abbiamo risulto nulla. Bisogna avere l’intelligenza per capire questo, la vittoria può aver dato autostima e un po’ di tranquillità settimanale. Nel calcio si può tornare facilmente indietro e non possiamo lasciare niente al caso. Dobbiamo battere ferro provando ad essere tosti nei duelli perchè troviamo una squadra in una situazione simile alla nostra, dovremo essere bravi ed intelligenti”.

Il gruppo rossoblu è parso più coeso. “La crescita sta anche in questo, c’è più gente nel gruppo con la mentalità giusta. Tutti lo stiamo percependo da tre settimane a questa parte. Adesso i ragazzi stanno lavorando bene e quando si lavora bene e si crea competizione e c’è più voglia di dimostrare al sottoscritto di mettersi a disposizione per il Crotone. Il vantaggio così ce lo creiamo tutti, se entriamo in campo con la voglia di fare bene il Crotone ha dei vantaggi. Sto vedendo questo e quando i ragazzi vedo hanno una partecipazione importante non vedo perché non portarmeli dietro. È normale che i giocatori si sentano responsabilizzati, ma li vedo più uniti e in allenamento non si risparmiano più. Un atteggiamento che ci dobbiamo portare da qui in avanti, perchè è una cosa che ti porti anche nelle partite”.

Non è il momento di pensare a particolari alchimie tattiche. “Ora bisogna pensare al sodo ed essere sul pezzo per essere più cattivi possibile. Penso che il gioco arriverà, per adesso serve essere concreti. È normale avere la concentrazione alta contro il Pisa primo in classifica, ma questa attenzione ce la dobbiamo portare anche ad Alessandria. Non possiamo lasciare neanche un centimetro, l’avversario ha qualità e voglia di tirarsi fuori dalle difficoltà. Come noi, del resto. Mi aspetto una gara sporca. quando tutti hanno voglia di fare bene, alla lunga, arrivano anche i risultati”.

I gol subìti rappresentano un problema da risolvere. “La squadra ha facilità di andare a segnare, mentre abbiamo preso qualche gol evitabile. Sono cose che capitano ed è normale che si debba ridurre il gap tra reti fatte e prese. Ma il gruppo è in un momento di importante crescita, come ha dimostrato nella gara con il Pisa. Ma la partita più difficile – ha concluso Modesto  – ora è quella con l’Alessandria e dovremo essere bravi a capire il tipo di partita che dovremo fare”.