Cosenza, Marco Zaffaroni: “Ci attende una partita non facile”

01.10.2021 13:00 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Marco Zaffaroni
Marco Zaffaroni
© foto di Image Sport

Alla vigilia della trasferta di Alessandria Marco Zaffaroni, tecnico del Cosenza, nella conferenza stampa di presentazione mette subito in guardia l’ambiente rossoblu.

È vero che in questo momento i numeri non sono dalla sua parte, ma io ho visto tutte le partite che ha giocato l’Alessandria e la qualità delle prestazioni non rispecchia i numeri di classifica. Stiamo parlando di una squadra che ha sempre fatto ottime partite, in alcuni casi era in vantaggio a pochi minuti dal termine. Ora viene da un risultato positivo importante che le ha dato fiducia. Secondo me si tratta di una squadra forte, che ha aggiunto qualità alla formazione dell’anno scorso. Sarà una gara molto complicata, loro vorranno fare risultato a tutti i costi. ci aspetta una partita non semplice Eyango? Si porta dietro un problemino da tempo e stiamo cercando di gestirlo, ma sarà a disposizione”.

Cosenza in fiducia dopo il buon avvio. “Giustamente si è creato un grande entusiasmo che bisogna saper gestire. Una delle caratteristiche che serve è l’equilibrio. Ci sono tanti ragazzi che sono al primo campionato di questo livello ed una delle difficoltà è quella di mantenere l’attenzione e la concentrazione nel lungo periodo. Nelle intenzioni lo facciamo tutti, quello che fa la differenza è riuscire a metterlo in pratica”.

Il Cosenza è una formazione attendista. “Sono abituato a fare le cose che posso permettermi di fare. Abbiamo 50 o 60 allenamenti in meno rispetto alle altre squadre. quello che stiamo facendo in questo momento non basta. Ma facciamo fatica a fare di più in relazione al nostro percorso. Bisognerà aggiungere qualcosa ogni settimana e mi auguro che, nel tempo”. È ancora presto per parlare di gara di maturità. Sei partite sono poche per giudizi di questo tipo, ma la gara può confermare quello che di buono stiamo facendo. Rivincita personale dopo le semifinali perse con l’Albinoleffe? Avremmo meritato di passare il turno, ma quando si arriva ai supplementari gli episodi sono decisivi. Credo siano state due gare che hanno detto che entrambe le squadre potevano arrivare alla finale”.