Testa o Croce

31.01.2019 09:00 di Il Fuccio   Vedi letture
Il 'Porta Elisa' di Lucca
Il 'Porta Elisa' di Lucca

Nelle nebbie di un campionato abbondantemente falsato ed oltremodo vicino alla conclusione come pathos per il tifoso grigio, l’Alessandria getta alle ortiche in pieno recupero una vittoria abbondantemente meritata fino al 92’ e lascia la vetrina della giornata al sig.Favarin Giancarlo, di professione allenatore della Lucchese Libertas.

Uno show in piena regola il suo, andato in onda in diretta nazionale, con seguito in sala stampa e poi a bocce ferme, ben coadiuvato dai suoi collaboratori sui Social, vecchi e nuovi.

Sull’episodio incriminato tutti han già detto il contrario di tutto, mi soffermerei sulla punizione inflitta al Dottor Favarin dal Giudice Sportivo.

Cinque mesi di squalifica ad un Professionista che tira una testata clamorosa ad un Collega sono una vergogna, se paragonato a certi Daspo appioppati negli anni a tifosi sparsi per lo Stivale, resosi responsabili magari di lanciar un fumogeno od una bottiglietta vuota di plastica in campo.

Vogliono teatralizzare gli stadi italiani, mentre i protagonisti sul campo sono liberi di dare sfogo ai propri istinti.

Io non sono un ultras, ma un semplice tifoso, che pero’ deve bere l’acqua da una bottiglietta senza tappo oppure accendermi una sigaretta con i Cerini...solo ed esclusivamente dentro uno Stadio, all’interno del quale viene concesso, a fronte di 5 mesi di squalifica, di tirare una testata ad un collega...continuando a svolgere il proprio mestiere fatto salvo la giornata della partita.

Ne prendo atto...