Ma quanto contano gli episodi in una partita di calcio?

30.11.2020 12:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Ma quanto contano gli episodi in una partita di calcio?
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Gli episodi hanno condizionato l’esito della gara...”. Quante volte, al termine di una partita, abbiamo sentito o letto dichiarazioni di questo tenore? Tantissime, ne siamo sicuri.

Ecco, se volessimo spiegare quanto possono essere importanti gli episodi per l’esito di una partita, potremmo tranquillamente prendere ad esempio la gara di ieri tra Alessandria e Pro Vercelli. Sul punteggio di 1-0 per l’Alessandria, al minuto 67, la Pro Vercelli beneficia di un calcio di rigore per un fallo di Macchioni sul neo entrato Petris. Sul dischetto si porta Rolando, fino a quel momento il migliore dei vercellesi, ma il suo tiro finisce alto. Rovesciamento di fronte. Dopo un contrasto a centrocampo Eusepi trova un perfetta verticalizzazione per Arrighini, che la sfrutta a dovere e porta l’Alessandria sul 2-0. Il cronometro segna il minuto 68.

Quindi nel breve volgere di neanche due minuti siamo passati dal possibile pareggio della Pro Vercelli al raddoppio per l’Alessandria. 

Non fare tre punti in una situazione simile sarebbe stato impensabile, anche se i grigi hanno deciso di complicarsi comunque un po’ la vita con un gentile omaggio. 

Minuto 84. La Pro Vercelli attacca, Borello prova un rasoterra a fil di palo su cui Pisseri è bravo a respingere. Sulla sfera, in prossimità della linea di fondo, si avventa Padovan sul quale affonda un inutile tackle Casarini, entrato in campo appena un minuto prima. È fin troppo evidente che uningenuità - chiamiamola così... - del genere non è concepibile, soprattutto perchè commessa da un giocatore di provata esperienza. Fatto sta che arriva così il secondo rigore per i bianchi, che stavolta lo stesso Padovan trasforma, e la sofferenza finale per la formazione di mister Gregucci che riesce comunque a portare a casa tre importantissimi punti.

Punti che abbiamo definito importantissimi perché è vero che siamo (solo o già?) ad un terzo del campionato, ma l’Alessandria ha ormai esaurito i bonus ed ogni passo falso da qui in avanti potrebbe essere fatale.

La gara con la Pro Vercelli, ad ogni buon conto, ci ha consegnato un Eusepi nei panni del trascinatore. Autore della rete del vantaggio nella prima frazione, nel secondo tempo ha offerto l’assist ad Arrighini per il 2-0. In mezzo a tutto questo, ma anche prima e dopo, Eusepi si è sobbarcato un lavoro importantissimo, con ripiegamenti profondi fin nella propria trequarti e duelli fisici con gli avversari per riuscire a reggere la sfera e far risalire la squadra. Una prestazione del genere la si può fare solo se c’è un’adeguata condizione fisica e mentale. Per questo sarebbe bello se i suoi compagni prendessero spunto dai suoi comportamenti sul campo per emularlo...