La strada imboccata è quella giusta. Prossima stazione Carpi

06.07.2020 16:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
La strada imboccata è quella giusta. Prossima stazione Carpi

L’Alessandria targata Angelo Gregucci ha ripreso il campionato dopo più di tre mesi di sosta facendo sul serio. E, a farne le spese, è stata la Robur Siena. I toscani si sono confermati un’ottima compagine, nonostante siano stati costretti a giocare per quasi un’ora in inferiorità numerica

I grigi, al netto delle due evitabili reti incassate, hanno giocato con buona personalità  dimostrando che i 'proclami' della vigilia non erano parole di circostanza ma una sana e motivata fiducia nei propri mezzi.

Mezzi che sono sembrati piuttosto significativi, anche e soprattutto considerando il valore complessivo della rosa a disposizione del tecnico. Non a caso due delle tre reti sono arrivate da giocatori, Eusepi e Sartore, subentrati a gara in corso. 

Ora i ragazzi di mister Gregucci sono attesi da una trasferta molto impegnativa al ‘Cabassi’ di Carpi. Gli emiliani, che si sono classificati al terzo posto nel girone B, saranno certamente un cliente molto scomodo. E non potrebbe essere altrimenti, del resto è inevitabile che avanzando nel percorso degli spareggi promozione l’asticella si alzi inesorabilmente.

Ma la strada imboccata pare davvero essere quella giusta, ed il fatto che giovedì l’Alessandria sarà chiamata a compiere un’impresa mai riuscita finora negli otto precedenti, cioè vincere in casa dei biancorossi emiliani, potrebbe rappresentare un ulteriore stimolo.