Il presente tra passato e futuro

19.06.2019 09:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Il presente tra passato e futuro

Raramente il presente dell’Alessandria è stato così fortemente compresso tra passato e futuro. Del resto non ricordiamo quattro ex calciatori, che a loro modo hanno scritto pagine importanti per la storia dei grigi, chiamati contemporaneamente a fare parte dello stesso staff tecnico.

Non che il fatto di essere un ex calciatore dei grigi sia una garanzia di successo, ma questo elemento rappresenta innanzitutto una rottura con il recente passato, quando  le scelte cadevano su profili profondamente diversi rispetto a quelli attuali.

D’altro canto, come si diceva, quello che possiamo definire nuovo corso dell’Alessandria targata Luca di Masi da solo non è in grado di garantire risultati a prescindere.

Molto dipenderà dalle operazioni che saranno condotte sul mercato. Mercato che, è bene ricordarlo, ancora una volta parte ad handicap visto che sono sotto contratto sedici calciatori sui quali non è detto che il nuovo staff voglia puntare per costruire la squadra per la prossima stagione.

Ricostruire, però, non è certamente un processo semplice. Ma dalle scelte che saranno operate si potrà comprendere quale sarà l’indirizzo.

Non solo. Si potrà anche capire quanto della fiducia che uomini come Artico, Scazzola, Martini e Servili sono riusciti a meritarsi sul campo potrà tramutarsi in entusiasmo.