Ho visto cose che voi umani... Entella in B e Viterbese nel girone A?

21.09.2018 11:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 873 volte
Piero Camilli
© foto di Federico Gaetano
Piero Camilli

Saremo, anzi siamo, ingenui. Ma pensavamo (forse speravamo...) di averle viste tutte. E invece le sorprese che il teatrino dell’assurdo inscenato dalle istituzioni calcistiche ci sta riservando non finiscono mai.

Già, perché mentre la Lega Pro ha sospeso fino a data da determinarsi le gare della Virtus Entella, riammessa (o forse no, chi lo capisce è bravo…) alla serie B, si affaccia l’ipotesi di un avvicendamento nel girone A, quello che comprende anche l’Alessandria.

Se davvero i liguri dovessero essere riammessi al campionato cadetto (pur dopo aver già giocato una partita in quello di serie C. Come dire… non c’è limite alla fantasia!) potrebbe essere la Viterbese a sostituirli. Siamo alle congetture, ma neanche troppo, perché il dato di fatto è che al momento anche le partite della squadra laziale sono sospese fino a data da determinarsi .

Il motivo? Un fatto a dir poco curioso, ma che ben s’intona con la caotica situazione che stiamo vivendo in Lega Pro, e non solo. Infatti il vulcanico presidente dei gialloblu Piero Camilli non ha gradito – per usare un eufemismo – l’inserimento della sua squadra nel girone C, situazione che avrebbe costretto a lunghe e disagevoli trasferte (come se fosse comodo, tanto per dire, andare da Cuneo a Viterbo…) minacciando di ritirarsi dal campionato.

Certo se l’idea si concretizzasse si realizzerebbero un paio di precedenti clamorosi.

Di sicuro quando l’androide Roy Batty, nel mitico film del 1982 Blader Runner, cominciò il suo monologo dicendo: “Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi…” certamente non poteva prevedere che il calcio italiano nella stagione 2018/19 sarebbe stato messo (molto) peggio delle “…navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione…”.