Cominciamo dalla fine

21.05.2018 08:30 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 521 volte
© foto di Fabrizio Pozzi
Cominciamo dalla fine

Cominciamo dalla fine. Ma non dai 10’ minuti finali nei quali l’Alessandria ha rischiato di compromettere un risultato che poteva, anzi doveva, essere ancora più rotondo del 3-0 maturato fino a quel punto. Di questo parleremo dopo.

Dalla fine dicevamo. E ci riferiamo a quanto accaduto dopo il triplice fischio quando tutti i giocatori sono andati a salutare i moltissimi, oltre 600, tifosi grigi che avevano raggiunto il ‘Turina’ di Salò per sostenere la squadra con il solito calore. Da tempo non si vedevano i giocatori dell’Alessandria festeggiare in quel modo sotto i propri tifosi al termine di una partita. Bello davvero!

Torniamo alla partita. Tre gol, un palo, ed almeno altri tre interventi decisivi di Livieri, portiere della Feralpisalò. Strano che una gara così si sia chiusa con un solo gol di vantaggio per l’Alessandria che, oltre a non essere stata abbastanza cinica, ha avuto il torto di aver staccato la spina un po’ troppo presto.

La gara si era messa nella maniera migliore per l’Alessandria grazie ad una punizione finalmente calciata in modo splendido da un Pablo Gonzalez in grande spolvero. A quel punto la Ferlapisalò si è riversata nella metà campo dei grigi lasciando campo a micidiali ripartenze che non hanno dato l’esito sperato soprattutto per la bravura di Livieri. Ancora meglio, se possibile, si sono messe le cose nella ripresa con Tommaso Bellazzini che, appena due minuti dopo il suo ingresso sul terreno di gioco, ha potuto correre ad esultare sotto il settore occupato dai sostenitori grigi. Michele Marconi poi sembrava avere completato l’opera. E poi?

Poi, a conferma della pericolosità offensiva della Feralpisalò, è bastato abbassare per un attimo il livello di attenzione per incassare due reti. La seconda delle quali, manco a dirlo, messa segno dallo squalo bianco Andrea Ferretti, il quale ha approfittato di un errore di Piccolo per confermare una volta di più di avere un conto aperto con l’Alessandria. Tra l’altro, con Mattia Marchi che sarà squalificato dopo l’ammonizione di ieri, è molto probabile che Ferretti abbia un’altra opportunità nella gara di ritorno.

Perciò, se è vero che per passare il turno la Feralpisalò deve vincere al ‘Moccagatta’ con almeno due gol di scarto, è altrettanto vero che non è il caso di scherzare con il fuoco.