Ci siamo abituati, ma fa male lo stesso…

24.05.2018 08:30 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 446 volte
Ci siamo abituati, ma fa male lo stesso…

La gara di ritorno degli ottavi di finale dei playoff di serie C 2017/18 tra Alessandria e Feralpisalò è cominciata esattamente da dove era finita quella di andata. Ma non solo per quanto riguarda il risultato di 2-3 che, comunque, concedeva ai grigi un vantaggio amplificato dal fatto di beneficiare di una classifica migliore.

Speravamo non fosse così. E invece quegli ultimi dieci maledetti minuti della gara giocata al ‘Turina’ di Salò avevano avuto l’effetto di consegnare alle due squadre sensazioni opposte. L’Alessandria, infatti, aveva preso coscienza di aver gettato alle ortiche l’opportunità di chiudere anzitempo il discorso qualificazione. La Feralpisalò, al contrario, proprio con quella rimonta abbozzata aveva acquisito la consapevolezza di potercela fare. Tutto il resto è venuto di conseguenza.

E come d’incanto tra le fila dei grigi sono prepotentemente riemersi quei difetti congeniti, prevalentemente caratteriali ma anche tecnici, che erano stati mascherati così bene da essere quasi dimenticati. Ma, evidentemente, non rimossi.

È così che passa agli archivi l’ennesima stagione che lascia l’amaro in bocca.

Ci siamo abituati, ma fa male lo stesso…