Allineati e coperti, c’è la semifinale di ritorno da giocare...

07.06.2021 12:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Allineati e coperti, c’è la semifinale di ritorno da giocare...
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Era scontato non fosse facile al cospetto di un avversario piuttosto rognoso e, soprattutto, reduce da un eccellente cammino nei playoff. L’Alessandria ha mantenuto il controllo del gioco, con un possesso palla certamente superiore all’Albinoleffe, ma nel primo tempo non è mai riuscita a dare l’idea di essere davvero pericolosa. La differenza di valori, però, è emersa prepotente nella fase centrale ripresa, quando i grigi hanno meritatamente acquisito il doppio vantaggio grazie a due azioni piuttosto simili. Il fatto che le marcature siano scaturite da azioni praticamente analoghe, ma provenienti da situazioni che si sono sviluppate prima a sinistra e poi a destra, testimonia che c’è un solido lavoro alle spalle. Cosa che, indubbiamente, amplifica l’autostima e la fiducia nel lavoro svolto. Il tutto senza dimenticare che i grigi hanno giocato in uno 'pseudo-stadio' – lasciatecelo dire – che, fino ad ora, era stato prevalentemente. foriero di cocenti delusioni.

I grigi hanno grandi certezze in difesa, dove però l’adattato Parodi non sarà presente nella semifinale di ritorno, ed a centrocampo, dove Giorno si sta rivelando particolarmente produttivo. Ed è una beffa che sia stata la sua più che giustificata esultanza – che bello vedere un giocatore dei grigi che si arrampica sulla recinzione per esultare insieme ai tifosi – ad impedirgli di giocare la gara di ritorno.

A proposito di certezze non si deve trascurare il secondo gol consecutivo di un Arrighini di nuovo molto convincente, mentre non sembrano essere ancora al top Eusepi e Corazza. Se il numero 9 è parzialmente giustificato per essere reduce dal Covid – a proposito, Casarini sembra non risentire affatto dei postumi del virus – diverso è il discorso per quanto riguarda l’ex Reggina il quale continua a faticare oltremodo.

Al termine della semifinale d’andata il vantaggio è oggettivamente cospicuo, ma i grigi non possono e non devono permettersi di adagiarsi sugli allori. Il fatto che l’Albinoleffe sia riuscito a segnare con il suo uomo migliore, Giorgione (che però salterà la gara di ritorno), non appena la formazione di mister Longo ha allentato un po’ la presa deve servire da monito in vista della gara di ritorno.

Per questo, adesso, bisogna serrare le fila rimanendo allineati e coperti. Ed il resto potrebbe venir da sé…