Alessandria, restano solo i playoff. E allora giochiamoceli da squadra!

26.04.2021 12:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    vedi letture
Alessandria, restano solo i playoff. E allora giochiamoceli da squadra!
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Niente da fare. Il Como si conferma ancora una volta bestia nera per i grigi vincendo lo scontro diretto con i grigi guadagnandosi, con il giusto merito, la promozione diretta in serie B. All’Alessandria, quindi, restano solo le briciole, perfettamente rappresentate dalla lotteria dei playoff.

La formazione di mister Longo – ormai già certa del secondo posto  in classifica – dopo quella che sarà la sostanzialmente inutile sfida con la Pro Patria che chiuderà la regular season domenica prossima, di fatto tornerà in campo per qualcosa di significativo soltanto nel secondo turno della fase nazionale dei playoff non prima del 24 maggio (leggi anche Lega Pro, ecco il nuovo calendario di playoff e playout di serie C). Praticamente ci sarà un mese di tempo per metabolizzare l’inevitabile delusione che deriva dall’esito della gara con il Como.

Ci avevamo creduto, come era giusto che fosse, e con noi ci avevano sinceramente pensato i tifosi ed i giocatori. Ma non è bastato per completare la disperata rimonta sulla capolista, comunque oggettivamente notevole per come è stata condotta.

Ecco, bisogna ripartire proprio da questo, cioè dalla striscia di vittorie consecutive che ha alimentato un sogno che non si deve certo ancora considerare disilluso. Il sogno, anzi, rimane tale e quale e sarà da perseguire con tutte le forze a disposizione.

Tutti avremmo voluto un epilogo diverso, ma ora è più che mai necessario rinserrare le fila, concetto inteso come squadra e come ambiente, e concentrare l’attenzione su quello che sarà senza pensare alla ghiotta occasione sfumata.

Ognuno sapeva che sarebbe stato difficile provare ad andare a vincere in casa della capolista e, alla luce di quanto accaduto, possiamo tranquillamente affermare che sarebbe stata un’impresa davvero epica. Perciò è persino inutile provare ad analizzare la prestazione offerta ieri dai grigi al ‘Sinigaglia’, che è stata certamente condizionata da fattori esterni anche se con dettagli che hanno rafforzato l’impressione di una squadra quasi svuotata.

Ma non importa, adesso è ora di pensare ai playoff. Il resto non conta e, in tutto questo, dovrà essere ancora più determinante il sostegno della tifoseria grigia. Quello che abbiamo visto alla vigilia della gara con il Como è un patrimonio che non deve e non può essere disperso. L’unità d’intenti è, e sempre sarà, un valore aggiunto.