Alessandria, ma cosa sta succedendo?

28.10.2019 12:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Scazzola e Di Masi
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Scazzola e Di Masi

Dire che si è trattato di un secondo tempo da incubo è persino riduttivo. Anche perchè non è stato tutto il secondo tempo, bensì gli ultimi venti minuti (!) di partita.

Tanto per dire, l’Albinoleffe in undici partite (990', senza contare recuperi vari...) aveva segnato otto reti, accusando una certa difficoltà in zona-gol. Ieri in 23', ossia dal 68', minuto del pareggio di Sibilli, al 91', minuto della quarta rete messa a segno da Kouko sugli sviluppi di un rigore parato da Valentini, i seriani ne hanno realizzato quattro.

Quando succedono cose del genere è difficile commentare ed è facile fare dietrologia. Di sicuro si può dire che sull'andamento sopra descritto hanno indubbiamente inciso le scelte effettuate da mister Scazzola, il quale ha operato sostituzioni (a partire da quella tra Prestia per Celia) che hanno contribuito a determinare l'esito della gara. Almeno quanto l'infortunio di Cosenza, che ha aperto la strada al pareggio dei blucelesti (ed al tracollo dei grigi), o l'errore di Suljic in occasione della terza marcatura dei padroni di casa.

Detto tutto questo, detto che le avvisaglie di quanto visto a Gorgonzola c'erano già state in altre partite (e forse non state lette nella maniera corretta da chi di dovere...), ci tocca ribadire alcune cose. 

Ossia che la squadra scesa in campo a Gorgonzola, pur con significative assenze a centrocampo (dove sembrano esserci le carenze più evidenti...), è pressoché la stessa che è stata capace di vincere cinque partite di fila ed issarsi addirittura in vetta alla classifica per una notte....

E poi che, almeno stavolta, gli arbitri non possono essere chiamati ad essere i capri espiatori...

E infine lasciatecelo dire, perchè basta guardare al recente passato che purtroppo tutti conosciamo benissimo. Quando c'è di mezzo Gorgonzola, o la squadra che rappresenta la cittadina in provincia di Milano (cioè la Giana Erminio...), per i grigi c'è sempre qualcosa che non va per il verso giusto.

Che sia l'ennesima maledizione (della quale non abbiamo certo bisogno...)?.