Abbiamo fatto tredici!

04.02.2019 09:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 263 volte
De Luca dal dischetto
De Luca dal dischetto

Da sempre la locuzione ‘fare tredici’ è sinonimo di aver centrato un bel colpo. Uno di quelli che, magari, possono cambiare la vita. Ma ora che il Totocalcio è andato in pensione questo modo di dire ha perso di significato. E l’Alessandria è lì a dimostrarlo, tanto è vero che giusto ieri ha ‘fatto tredici’ per ben due volte.

Il primo tredici è quello dei pareggi in campionato, su 22 partite giocate, numeri che denotano una cronica difficoltà a vincere, certificata dal fatto che siamo a febbraio e l’Alessandria non è ancora riuscita ad ottenere una vittoria in casa. Fatto, a dir poco, storico e che può, di per sé, giustificare ogni forma di civile contestazione.

L’altro tredici centrato ieri dai grigi è quello dei calci d’angolo battuti con il Pisa. Tredici tiri dalla bandierina dai quali non sono scaturiti pericoli per la difesa nerazzurra. Forse sarebbe il caso di lavorarci un po’ sopra. E questa è materia per mister D'Agostino ed il suo staff.

Sforzandoci di voler vedere il bicchiere mezzo pieno, impresa non di poco conto, possiamo spingerci a dire che il tredicesimo pareggio stagionale è stato, quantomeno, raggiunto in rimonta. E, almeno stavolta, gli ultimi minuti di gara hanno sorriso ai grigi. In fondo se De Luca si è guadagnato un rigore nei minuti di recupero significa che la squadra era proiettata all’attacco.

Certo è una magra consolazione nella giornata che, a sentire le dichiarazioni della vigilia, doveva essere quella della svolta.

E, invece, è stata semplicemente quella delle conferme.