Uj n’aj’è pü per antzën! (Non ce n’è più per nessuno!)

Note: vocali con accento acuto (es.: é, ó) sono chiuse: méntre, mólto; con accento grave (es.: è, ò) sono aperte: rèsta, pòsta; ü="u" francese: pü; ë="eu" francese: biciclëta; š=“s” di “rosa”
30.01.2018 09:00 di Ferruccio Reposi  articolo letto 378 volte
Pablo Gonzalez
© foto di Matteo Papini/Image Sport
Pablo Gonzalez

An po’ d’temp fa, ajava dicc che Pablo Gonzalez, a trontadoj ani, l’avreisa onca pudì avei finì la “benšina”; l’è in età che per in giugadur d’balon a l’è c’me mé a setontadoj, a fè el “Superbrain” an televišion. Av ciam scüša, l’è nenta acsé. A m’era smentià che Gonzalez l’ava ‘ncura da drobi la riserva... Adess chi c’um vén a dì ch’l’è stacc in culp ad cü... s’l’è ‘na dòna, a fass fenta d’esi surd, onsi d’avej mai avì j’urigi. S’el fissa in òmi... aj scionch cuj chi són ciamà “atributi” o “santissimi” e a na fass in puré! Ajuma vensì cou Livorno, l’è nenta ‘na roba da ogni giorno!

Un po’ di tempo fa, avevo detto che Pablo Gonzalez, a trentadue anni, avrebbe anche potuto aver finito la benzina; è un’età che per un giocatore di calcio è come me a settantadue, a fare il “Superbrain” in televisione. Vi chiedo scusa, non è così. Mi ero dimenticato che Gonzalez non aveva ancora aperto la riserva... Adesso chi mi viene a dire che è stato un colpo di fortuna... se fosse una donna, faccio finta di essere sordo, anzi di non aver mai avuto le orecchie. Fosse un uomo... gli strappo quelli che sono chiamati “attributi” o “santissimi” e ne faccio una purea! Abbiamo vinto con il Livorno, non è una cosa da ogni giorno!