Ai suma turna! Semper medešim! (Ci siamo di nuovo! Sempre uguale!)

07.11.2017 09:00 di Ferruccio Reposi   Vedi letture
© foto di Matteo Papini/Image Sport
Ai suma turna! Semper medešim! (Ci siamo di nuovo! Sempre uguale!)

 

Fabrisi Puss (per i non laureati: Fabrizio Pozzi), u m’ha arcmandà, l’ültima vòta, d’andè bela piòn pianen, col paroli... Ad piela dussa con i grigi... Ansuma... d’essi nenta trop dürr. Ma mé a son nenta dürr! I son lur chi son trop mol...! El basta nenta fè gol per primi. Absogna savei onca teni el bró ant’la pignata. Sensa bró, uj brüša l’amnastron. E lur i l’hon facc brüsè ! L’era giüst gavè ‘l gol al Cartero ch’l’ava signà e uj smjava nenta vero? Tira da chì, mola da là, at pei semper doj gol e t’veni a cà!

Fabrizio Pozzi, mi ha raccomandato, l’ultima volta, di andare adagio (pian, pianino) con le parole... Di prenderla “dolce” con i Grigi... Insomma... di non essere troppo duro. Ma io non sono duro, sono loro che sono troppo molli..! Non basta segnare per primi. Bisogna saper tenere il brodo nella pentola. Senza brodo, brucia il minestrone. E loro l’han fatto bruciare ! È stato giusto aannullare la rete al Cartero che aveva segnato e non gli sembrava vero? Tira di qui, tira di là, prendi sempre due goal e vieni a casa!