Ai suma turna! (Ci siamo di nuovo!)

Note: vocali con accento acuto (es.: é, ó) sono chiuse: méntre, mólto; con accento grave (es.: è, ò) sono aperte: rèsta, pòsta; ü="u" francese: pü; ë="eu" francese: biciclëta; š=“s” di “rosa”
18.09.2018 09:00 di Ferruccio Reposi  articolo letto 768 volte
Manuel De Luca
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Manuel De Luca

E alura? Ajuma turna acmensà. Ajuma giugà an ca’ ma... an trasferta. A fuma qualunque roba e duminica, turna anca’ ma stavota dabon! Perché stavòta l’era ‘na fenta? No, no, l’era propi dabón! Uarda té che mà d’testa per capì is afari lé!  Giughè an trasferta... al Mocca...! Pü bel che c’sé!!! E con chi? Con la Juve c’la giugava an 23 e ajuma onchesè vensì! E adess al lengui grami, batacana e urgion, uj tuca andè a scondsi drera ‘na ciuenda e fess nent vighi almenu per in meis. Ch’is fassu purtè in panen doj voti au dì, semper stonda drera la ciuenda e con la speronsa che i còn, chi sentu benissim l’udur d’j’urgion, i vagu nenta a pisèij ant’el mur!!! A s’avguma duminica quénn e a fass alenament per amparè tücc si nòm nov. Però, per essi la prima vòta, j’hon giugà sensa tirè ‘l fià. Orcu che polmonite...!

E allora? Abbiamo di nuovo cominciato. Abbiamo giocato in casa ma... in trasferta. Facciamo qualsiasi cosa e domenica, di nuovo in casa ma stavolta davvero! Perché questa volta era una finta? No, no, era proprio davvero! Guarda che mal di testa per capire quella cosa lì! Giocare in trasferta... al Mocca...! Più bello di così! E con chi? Con la Juve che giocava in 23 e abbiamo anche vinto! E adesso, alle lingue grame, batticanna e ignorantoni analfabeti, tocca andare a nascondersi dietro una siepe e non farsi vedere per almeno un mese. Si facciano portare un panino due volte al giorno, sempre stando dietro alla siepe e con la speranza che i cani, che sentono benissimo l’odore dei “coglignoranti” (n.d.r.= urgión), non vadano a pisciar loro in faccia!!! Ci vediamo domenica prossima e faccio allenamento per imparare tutti quei nomi nuovi. Però, per essere la prima volta, hanno giocato senza tirare il fiato. Perbacco che polmonite...!