In che ruoli l'Alessandria Calcio si deve rinforzare assolutamente

01.08.2019 18:40 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
In che ruoli l'Alessandria Calcio si deve rinforzare assolutamente

Il calciomercato sta entrando nel vivo e a poco meno di un mese dall'inizio del campionato l'Alessandria ha ancora diverse lacune in rosa da colmare. La prima è un vice Valentini. Dopo il ritorno di Cucchietti al Torino, la rescissione di Pop e l'approdo di Scadolini al Casale, per la porta si deve cercare un altro nome. Meglio se giovane e magari in prestito per non gravare troppo sui bilanci della società. Artico ha diversi nomi sul taccuino che vanno dall'ormai sfumato - almeno a rigor di logica con l'acquisto di Valentini - Brugnoni  al pisano Cardelli, passando per Confente e Piccardo.

I veri problemi però sono in attacco. Perché Talamo è in partenza, anche se dubitiamo fortemente possa addirittura approdare in inghilterra e in più nella Championship (la nostra serie B) dopo un'annata con zero gol e una manciata di minuti giocati senza mai incidere, mentre Sartore e Akammadu non sono quegli attaccanti da garantirti realizzazioni da doppia cifra. Un bomber forte ed esperto i grigi ce l'hanno ed è Coralli, ma con i suoi 36 anni, 37 a marzo 2020, difficilmente riuscirà a garantire una freschezza di condizione per tutto il campionato. La ricerca del direttore sportivo e quindi rivolta tutta su un nuovo De Luca. Un attaccante di media esperienza quindi, non per forza giovane come il granata, ma capace di trovare la porta con una certa continuità. 

Infine un esterno - Celia deve solo essere ufficializzato - e un centrocampista, molto probabilmente under, per completare il reparto. Ma non è escluso nemmeno un colpo significativo alla chiusura dei giochi.