Alessandria femminile, Violino: "Dopo la promozione vogliamo mantenere la categoria"

09.07.2019 14:00 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
Alessandria femminile, Violino: "Dopo la promozione vogliamo mantenere la categoria"

Dopo qualche anno di purgatorio l'Acf Alessandria è tornata protagonista. Lo ha fatto dopo un campionato di Eccelenza dominato e la promozione in serie C. "Ora vogliamo mantenere la categoria. Mi aspetto un campionato di metà classifica con una salvezza senza grossi patemi. Pensare che stravinceremo sarebbe sbagliato, nella passata stagione l’Acf aveva una squadra fin troppo forte rispetto al campionato che ha disputato", ha spiegato Alessandro Violino, vicepresidente della squadra femminile di Alessandria.

Figura navigata ed espera dell'ambiente che milita nel calcio femminile e nell'Acf Alessandria da ormai "11 anni. Prima ero un genitore che seguiva sua figlia. Poi la presidente Maria Rosa Lianora mi ha chiesto di assumere il ruolo di vicepresidente della società". Un ruolo importante dato da una donna che nel 1978 "con intraprendenza, cocciutaggine e grande passione ha portato il calcio femminile ad Alessandria. Oggi con tutto il risalto che è presente in questo mondo, un tempo di nicchia, forse ne beneficiamo anche noi. Della crescita di questo movimento il merito va a chi trent’anni fa ha fatto dei grossi sacrifici", ha aggiunto. 

Ma anche Violino non si tira indietro alle sue responsabilità di vicepresidente: "L’impegno sicuramente più grosso è far si che questa società non faccia passi falsi e non faccia errori. La società ha una gestione finanziaria molto sobria e viene gestita come una famiglia. Poi c’è una grossa responsabilità in merito a tutto quello che succede all'interno del nostro club. Mettere d’accordo centinaia di persone è una cosa molto difficile". Da qui deriva anche la decisione di "auto declassarci tre anni fa per la buona gestione economica dopo un buon campionato di serie B. Questo ridimensionamento, come è stato gestito dalla dirigenza, ha permesso di ripartire su basi solide, su basi che volevamo noi permettendo di ritornare nel campionato di nostra competenza".

Poi una puntualizzazione: "Noi ci chiamiamo Alessandria Calcio femminile ma non abbiamo nessun tipo di relazione societaria con l’Alessandria Calcio maschile per cui abbiamo comunque grande stima. Una cosa che ritengo sia giusto precisare". In conclusione Alessandro Violino ha voluto salutare "grigionline.com e tutti coloro che seguono il sito" che da poco è diventato media partner della formazione femminile (leggi anche: GrigiOnLine sarà media partner dell'Alessandria Calcio Femminile).